Monsterpocalypse – Tri-City Tangle

Ieri avevo un pomeriggio insperabilmente libero e, complice la giornata di pioggia, ci siamo rapidamente organizzati con due amici per una partita a Monsterpocalypse. Essendo in tre, era l’occasione perfetta per inaugurare la (costosissima) mappa per tre giocatori che ho ordinato qualche tempo fa dai ragazzi di Team Covenant: Tri-City Tangle.

Gli eserciti in campo sono: Martian Menace con Tharsis-5, Planet Eaters con Gorghadra e Savage Swarm con Mantacon (io usavo questi ultimi). Da chiarire subito che abbiamo giocato in maniera molto leggera: erano mesi che non toccavamo il gioco, ed eravamo tutti quanti piuttosto arrugginiti. Niente combo della morte quindi, palazzi posizionati senza troppa pianificazione, e unità scelte fra quello che avevamo senza piani ben precisi (be’ il Chomper per Mantacon l’ho messo di proposito, ma è la più banale delle associazioni).

Monsterpocalyspe map Tri-City Tangle
Schieramento iniziale

Io mi trovo chiuso in un angolo, con una sola Power Zone vicina, ma con diversi edifici facilmente mettibili in sicurezza, oltre che due Negative Zone con cui rompere i maroni ai miei avversari nei primi turni di gioco. La partita inizia nel più classico dei modi: primo turno in cui si spammano unità e si cerca di posizionarle su Power Zone / intorno a edifici, e un secondo turno in cui col mostro si tira giù un edificio per ottenere rapidamente qualche dado rosso. Io do un’occhiata veloce ai trigger dei palazzi che ho intorno e immediatamente decido di attaccare il Pacific Eye (la ruota panoramica) che se distrutta vola in linea retta per la mappa distruggendo tutto quello che incontra. Nel mio caso due edifici (fra cui un’installazione) e un’unità Martian Menace. Non male…

The Pacific Eye lascia una scia di devastazione sul suo percorso.

La partita prosegue per qualche turno con i Planet Eaters che si fanno i fatti loro dall’altra parte della mappa (bruciandosi i piedi su vari hazard) e i miei Insetti che se le danno di santa ragione con i Marziani.
Sino a quando anche i Planet Eaters decidono finalmente di unirsi alla pugna. Gorghadra va in hyper e comincia a menare forte. Io passo un turno a posizionare unità per poi fargli 4 pizze sulla faccia con Mantacon e il giocatore dei Martian Menace mi sposta Gorghadra da dove io lo volevo. Per fargli UN danno. Lo insulto e gli uccido l’ultima forma del mostro, così impara :]
Ma Gorghadra arriva e fa male: mi spalma l’hyper form di Mantacon e mi riporta alla alpha. Devo rischiarmi due turni di mostro di fila. Al primo gli distruggo la ultra form, lo riporto in alpha pure lui e al turno seguente, con pochissimi dadi (ma la alpha di Gorghadra ha difesa 5, contro il 7 della ultra) gliene piazzo 4 dentro. Ne ha più uno. Gorghadra scappa, ma non va lontano. Mio turno di unità, porto in posizione tre Cliff Hopper (di cui uno Elite) e lo tiro giù.

Gorghadra si arrende alle argomentazioni dei Cliff Hopper.

Fine della partita :)

Rimane l’amaro per un gioco bellissimo che non ha riscontrato il successo meritato. Profondissimo e davvero molto strategico, forse pure troppo per un ambiente abituato a giochi “strategici” del livello di complessità di un Warhammer a caso. Peccato davvero. Chiaramente è un rammarico limitato: le miniature non scadono mica, e chi vorrà potrà continuare a giocarci finché ne avrà voglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...