Il ritorno di Chainsaw Warrior

Il guerriero con la motosega è tornato.
No, non parlo di Ash Williams, ma del protagonista di un vecchio boardgame Games Workshop: Chainsaw Warrior appunto, datato 1987.

Chainsaw Warrior - box

Il gioco, di cui ancora possiedo una scatola originale, si giocava in solitario, contro le meccaniche di gioco, che consistevano fondamentalmente in un mazzo di carte e lanci di dado.  Le carte rappresentavano gli eventi (fondamentalmente mostri e trappole) che venivano risolti confrontando le statistiche del giocatore (generate casualmente a inizio partita) con quelle sulla carta e quindi lanciando due dadi. Il livello di difficoltà era semplicemente BRUTALE. Arrivare in fondo era impresa che necessitava più che di abilità, di una dose di culo enorme.
Io non ci sono mai riuscito. Non che ci abbia provato un gran numero di volte però, a essere sinceri.

Chainsaw Warrior - contenuto

Chi volesse provare oggi l’ebbrezza di farsi brutalizzare da questo residuato dei mitici eighties, può farlo grazie alla versione digitale realizzata per PC, iOS e Android dai ragazzi di Auroch Digital.

Chainsaw Warrior - versione digitale

Però io vi avverto: Chainsaw Warrior NON è un bel gioco. Lo svolgimento di una partita’ totalmente in balia del caso  e il gioco è incredibilmente difficile e gratuitamente cattivo. Ci sono due modalità, definite Easy e Normal, che mitigano un po’ la difficoltà estrema del gioco, ma il gameplay resta decisamente monotono e ripetitivo. E’ fondamentalmente un’operazione per nostalgici (e non so quanti ce ne siano), se non lo giocate indossando le lenti rosa della nostalgia è un prodotto improponibile nel panorama contemporaneo, secondo me.

Di sicuro per me, questo ingenuo boardgame, si, ingenuo tanto nel gameplay che nell’ambientazione fantascientifica, è fra i più rappresentativi di una GW che, purtroppo, non esiste più.

Chainsaw Warrior - extra

Una GW che prendeva ispirazione dalla musica metal e dai fumetti della 2000 AD, e che includeva le note dell’autore nella scatola di un gioco. Ora, nemmeno ne pubblicano più i nomi.

 

Annunci

Un pensiero su “Il ritorno di Chainsaw Warrior

  1. I would almost buy this (on steam) since I never got to play the original, but did have the figure pack. I think I still have the models, but I believe they all got converted.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...