シューティングラブ。10周年

Mi è arrivato Shooting Love – 10 Shuunen da Play Asia!

Shooting Love - 10 Shuunen
Si, è uscito da un pezzo, ma voglio vedere se qualcuno avrà il coraggio di menarmela perché non ho preso al day one una collection che si chiama “decimo anniversario”.

Il disco in questione contiene due shmup a scorrimento verticale di Triangle Service: XIIZeal e ΔZeal (DeltaZeal).

Il primo è in buona sostanza una riproposizione di quel XII Stag che arrivò pure sulle PS2 occidentali.
Dal punto di vista del gameplay offre la particolarità di uno sparo laterale, attivato scattando a destra e sinistra con la leva del joystick/pad. Sparo caratterizzato da una portata molto corta compensata da una capacità di danno maggiore rispetto al fuoco principale. Naturalmente le ondate di nemici sono pensate per essere affrontate con questo sparo, smanettando come dei dannati sulla leva, manco si stesse giocando a Track’n’Field, e facendo alzare il moltiplicatore dei punti e di conseguenza il punteggio finale.
Come spesso accade la versione console presenta, rispetto a quella da sala, alcuni automatismi come il fuoco rapido (e vabbe’) ma anche un tasto per attivare lo sparo laterale alternato. Ora se da una parte quest’opzione salva il giocatore da una tendinite al pollice e la levetta del suo pad dal disintegrarsi (oltre che far felici tutte le pisciazze che pensano che l’auto-bomb salvavita sia una buona idea), d’altra parte non si può negare che snaturi largamente l’uso di questa tecnica. Anche perché usando il tasto, al di là del vantaggio a livello di fatica, velocità e tempismo nell’esecuzione, non sposta lateralmente la navetta, mentre smanettando con la leva ovviamente si.
Chiaramente il purista che è in me smania perché io ignori a cazzo duro il tasto da femminucce, d’altro canto una suadente vocina mi dice che giocare un paio d’ore senza dovermi fermare prima per crampi insopportabili alla mano non è un’idea così malvagia…
Ad ogni modo, le particolarità di XII Stag/Zeal non si fermano allo sparo laterale: la “bomba” crea una temporanea barriera intorno alla navetta, rivelandosi quindi strumento difensivo più che offensivo, mentre la fiammata rilasciata dai post-bruciatori si trasforma da orpello grafico ad arma, in quanto permette di ditruggere quesi nemici che osassero avvicinarsi in coda.

ΔZeal, anch’esso basato su un gioco pre-esistente, è uno shooter più tradizionale, sparo, bomba, e power up di tre colori per proiettili, laser e missili. L’unica particolarità qui è che inanellando 10 power up di fila dello stesso colore si otterrà una versione molto potenziata della relativa arma.

I giochi sono vecchi, e graficamente si vede. Non è stato fatto nessun intervento grafico, ma la cosa non disturberà gli appassionati, che sono solitamente interessati a ben altro.
Il livello di cattiveria è medio alto, soprattutto in ΔZeal dove morire significa perdere tutti i power up raccolti faticosamente, magari cercando di beccare un solo colore, trovandosene solo 3 o 4 in giro per lo schermo con i colori a rotazione, e riprenderli del colore giusto prima che scompaiano dallo schermo sono cazzi.
Invece che mettere automatismi idioti, se proprio volevano aiutare i giocatori più casual, avrebbero potuto sviluppare una versione Arrange un po’ meno punitiva.

Al di la dei due giochi non c’è molto altro: i menu sono di un minimalismo più che spartano. Scelta stilistica? Ne dubito: sono anche di una bruttezza rara.

Shooting Love - il menu

Anche il comparto opzioni è davvero scarno: assegnazione dei tasti, scelta del livello di difficoltà (che non sembra avere granché influenza a dire il vero) e possibilità di riposizionare e ruotare la schermata di gioco non c’è altro.
Per dire, un’opzione per scegliere a livello globale di non salvare i replay sarebbe stata gradita, invece bisogna passare ogni volta da DUE richieste.

Shooting Love - replay saving

La prima domanda qui sopra è “Salvare la clip del gioco?” e bisogna premere B per rifiutare, a questo punto ci viene chiesta conferma “Scarto la clip di questa partita. Va bene?” e bisogna premere A per confermare.

Insomma, è una collection di due shmup non troppo famosi, non particolarmente esaltanti e pure messa insieme col minimo sforzo. Ne vale la pena? Dipende. Dipende da quanto siete appassionati, naturalmente, e da quanto siete disposti a chiudere un occhio su un prodotto che davvero vi da il minimo indispensabile.
Se non altro il disco è gloriosamente region-free. Se lo volete anche voi: play-asia.com.

Annunci

2 pensieri su “シューティングラブ。10周年

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...