Blood on the Blade

Blood on the Blade è un semplice regolamento per skirmish fantasy pensato per il gioco in solitario.
Blood on the Blade is a simple set of rules designed to play solitaire fantasy skirmish games.

15mm miniatures - Fighter, Dwarf, Cleric

Ai modelli viene associato un profilo con le stat più o meno solite: movimento, attacco, difesa, numero di ferite, ecc. Per giocare si crea una banda (per le prime partite è fornito un gruppo di avventurieri pronti), quindi si sceglie uno scenario e -se non specificato dallo scenario stesso- si sceglie una tipologia di avversario da affrontare.
Models are associated with a profile with the usual stats: movement, attack, defense, number of wounds, and so on. To play we create a warband (a group of pre-designed adventurers is provided for the first games ), then we choose a scenario and – if not specified by the scenario itself – we finally choose a type of opponent to face.


Una volta posizionati i modelli dove previsto dallo scenario, si procede con il primo turno. Per l’attivazione è necessaria una coppetta opaca (non trasparente) in cui inserire un token per ogni avventuriero e un token di colore diverso per la fine del turno. Sarà inoltre necessario un token per ogni mostro presente in un dato momento sul campo da gioco.
Once the models are placed where dictated by the scenario, we can move to the first round. An opaque cup is required for activation: a token for each adventurer plus a token in a different color for the end of the turn are placed in the cup. We will also need a token for each monster present at a given time on the playing area.

15mm miniatures: Barbarians, Woodland Archer

Da questa coppetta si pescano a caso i token, uno alla volta, e si attiva un avventuriero o mostro a seconda del colore. L’attivazione dei mostri fa riferimento a una tabella che ne regola il comportamento in funzione dello scenario scelto, a seconda degli obiettivi dello stesso. Quando si pesca il token di fine turno per la prima volta si pesca un altro token e poi si rimette dentro il token di fine turno. La seconda volta che viene pescato è effettivamente fine turno, si rimettono dentro tutti i token necessari e si inizia un turno nuovo. Questa meccanica fa si che spesso succeda che non tutti i modelli riescano ad attivarsi in un turno, aggiungendo tensione e imprevedibilità.
From this cup tokens are drawn randomly, one at a time, and an adventurer or a monster is activated, depending on the color. Monsters activation refers to a table that dictates their behavior according to the scenario chosen and its objectives. When the end-of-turn token is drawn for the first time, a new token is drawn and then the end-of-turn token is placed back in the cup. The second time it is drawn it’s actually the end of the turn, all the tokens needed are placed back in the cup and a new turn begins. This mechanic often causes the turn to end before all models can be activated, adding tension and unpredictability.

15mm undead: Vampire, Ghoul, Zombies

Durante l’attivazione un modello può muovere e poi effettuare un’azione. Il movimento è espresso in PM, punti movimento, che possono corrispondere a qualsiasi valore, a seconda della scala. Ad esempio io che gioco Blood on the Blade usando modelli in 15mm mi son creato un “regolo” suddiviso in incrementi da un centimetro e mezzo.
During activation, a model can move and then perform an action. The movement is expressed in PM, movement points, which can correspond to any value, depending on the scale. For example, I play Blood on the Blade using 15mm models, so I have made myself a ruler divided into increments of 1.5 centimeters.

Blood on the Blade

Il combattimento avviene tirando i dadi indicati sulla scheda relativa al modello (p.es 2D+1) se il risultato (tenendo conto di eventuali modificatori) batte la difesa (qui chiamata TN – Target Number) dell’avversario questo subisce ferite. Le ferite inflitte sono espresse in una formula che può includere numeri e le lettere “H” e “L”, dove “H” è il dado dal risultato più alto (fra quelli tirati per l’attacco) e “L” quello più basso. Quindi se ad esempio il mio guerriero con 2D+2 di attacco e H+1 di danno, attacca e ottiene 5 e 4, totale 11, che batte la difesa dell’avversario, gli infligge 6 ferite (5 del dado più alto, +1), dalle quali sottrarre l’eventuale valore di riduzione del danno (imputabile ad armature, squame o abilità varie).
Da notare che se il numero sul dado che fa danno (H e/o L) è pari su più dadi, si somma il valore di tutti i dadi, come fosse una specie di “critico”. Se nell’esempio sopra il guerriero avesse tirato due 4, entrambi sarebbero stati il risultato più altro, quindi avrebbe inferto 9 ferite!
Combat is resolved by rolling the number of dice indicated on the model stat card (eg 2D+1) if the result (taking into account any modifiers) beats the defense (here called TN – Target Number) the opponent suffers a number of wounds. The wounds inflicted are expressed in a formula that can include numbers and the letters “H” and “L”, where “H” is the die with the highest result (among those rolled for the attack) and “L” the lower one. So if for example my warrior with attack 2D+2 and damage H+1, attacks and get 5 and 4, total 11, which beats the opponent’s defense, inflicts 6 wounds (5 for the highest die, +1), eventually reduced by the value of damage reduction stat, if any (imputable to armor, scales or various abilities).
Note that if the number on the damage die (H and/or L) is the same on one or more dice, all these dice are added together, as is a sort of “critic”. If for example in the attack above the warrior would had rolled two 4s, both would have been the highest result, so wounds inflicted would had been 9!

Il regolamento prevede anche una modalità campagna in cui veder crescere e migliorare i propri avventurieri.
There is also a campaign mode where our adventurers will grow and improve between games.

15mm miniatures: Sabertooth Tiger, Ogre

Devo dire di non essere un super-appassionato dei giochi in solitario, possiedo diverse console e un pc e mi dedico volentieri ai videogiochi, preferendoli sicuramente a boardgame e wargame in solitario. Nonostante questo trovo Blood on the Blade molto piacevole, e ogni tanto faccio volentieri una partita. Il regolamento è snello e le partite si risolvono in un’oretta o poco più. Il fatto che mi sia organizzato per giocarlo in 15mm fa si che riesca a giocarlo in poco spazio, con una preparazione minima.
I have to say that I’m not a super enthusiast of solitaire games, I own several consoles and a pc and I prefer videogames over playing tabletop games solo. Despite this I find Blood on the Blade very enjoyable, and I gladly play it occasionally. The ruleset is tight and games can be played  in an hour or so. Playing it with 15mm models means I’m able to play it in a limited space with minimal preparation.

Il gioco è acquistabile come PDF su WargameVault:
https://www.wargamevault.com/product/262101/Blood-on-the-Blade

In ultimo, segnalo l’eccezionale supporto dato al gioco dall’autore.
Sul suo blog è disponibile diverso materiale addizionale: zak965.it/studium/
Direttamente da WargameVault è poi possibile scaricare due numeri di Aghamon Gazette, mini-rivista digitale con nuovi contenuti, ma soprattutto Blood in the Dungeon, espansione che trasforma il gioco in un dungeon crawl. Tutto completamente gratuito.
E se proprio non dovesse piacervi il fantasy, esiste una declinazione sci-fi chiamata Blood in Space.
Finally, I want point out the fantastic support to the game provided by the author.
On his blog there is various additional material availble: zak965.it/studium/
Two issues of Aghamon Gazette, a digital mini-magazine with new content, and Blood in the Dungeon, a whole expansion that transforms the game into a dungeon crawl, can be downloaded directly from WargameVault. All completely free.
And in case fantasy is not your cup of tea, there is a sci-fi version of the game: Blood in Space.

2 pensieri su “Blood on the Blade

  1. Interesting. I tend to agree with your assessment the computer games fill this particular niche a bit more effectively. Also, one of the things I like most about wargaming is that you do it with your friends so removing the need to socialise seems a bit of a disadvantage.

    Good painting on the miniatures too, especially at 15mm.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...